domenica 29 settembre 2013

Recensione Equilibra, Stick Labbra al Karitè


Qualche giorno fa mi trovavo in uno dei miei soliti “giri di perlustrazione”, alla ricerca di un altro burrocacao e mi sono imbattuta nello STICK LABBRA EQUILIBRA AL KARITÈ.
Che dire a riguardo? Un burrocacao veramente ben fatto, ma andiamo nel dettaglio:
Aperta la confezione ci troviamo davanti ad uno classico stick da burrocacao, tolto il tappo il prodotto in se per se ha un odore molto delicato leggermente dolciastro, burroso (mi ricorda la crema solare che mia madre mi spalmava al mare! Ritorno bambina!).
Sulle labbra quasi scivola, non rilascia nessun tipo di colorito, le lucida e devo dire che appena messo si sente immediatamente la differenza e persiste per un bel po’. Su di me ha avuto un effetto quasi curativo, sicuramente, soprattutto in questo periodo e nei mesi successivi, per avere un buon risultato va utilizzato in maniere continuativa.
Ne basta poco per dare alle labbra un tocco più nutrito. E’ un prodotto veramente efficace, anche grazie ai sui componenti principali: Burro di karitè, vitamina E, olio di jojoba e olio di carota, è al 99,7% naturale.
Il fatto di non contenere oli minerali, siliconi e parabeni è un altro punto a favore.
All’interno del contenitore ci sono 5,5 ml di prodotto, ha una durata di 12 mesi e costa 2,99€, io l’ho acquistato all’Oviesse, ma in giro si trova un po’ ovunque.
In conclusione, un burrocacao che ricomprerei (per adesso non lo faccio solo perché ormai ne sono invasa!!). 
Un prodotto decisamente consigliato a tutte.
Vi rimando al prossimo post…!
A presto
Giulia 

P.S. Il sito del marchio http://www.equilibra.it/ !






lunedì 23 settembre 2013

Fresh Sugar, Lip Treatment: recensione e info per l'acquisto.


Ed eccomi con una nuova recensione, oggi vi voglio parlare del FRESH SUGAR. Questo burrocacao, è distribuito dalla Fresh inc. con sede a NYC. E' un brand, che utilizza perlopiù prodotti naturali. Hanno una vasta scelta tra scrub, creme e prodotti per la cura della pelle. 
Il Fresh Sugar, tra tutti i burrocacao da me in possesso, è sicuramente uno dei più costosi
L’ammetto anche io l’ho scoperto grazie alla celeberrima ClioMakeup e essendo affetta da una mania compulsiva riguardante lo shopping di burrocacao non ho resistito e alla fine l’ho acquistato su internet nello store londinese dell’omonimo marchio.
Che dire, sicuramente è un prodotto valido, con un packaging ricercato. Una volta aperto il cartone ci troviamo davanti ad un flacone di alluminio decisamente resistente e massiccio con una chiusura a vite. 
Nel dettaglio questo burrocacao si presenta molto bene, ha un spf 15 e un odore molto intenso di limone. Una volta steso sulle labbra si sente immediatamente la sua presenza e l’improvvisa e immediata idratazione. E’ molto burroso, corposo e persistente, ma non pesante e fastidioso.
All’interno della confezione ci sono 4,3 g di prodotto. Come indicato sul flaconcino il Fresh Sugar viene realizzato in Francia e ha una durata massima di 24 mesi. L’inci non è totalmente verde, infatti è "danneggiato" dai filtri u.v. contenuti nel burrocacao.
E’ un prodotto che si deve centellinare per un motivo, il prezzo, no scherzo , in realtà si può centellinare perché basta poco prodotto per rendere le labbra nutrite. Lo ricomprerei? Probabilmente si, fino ad adesso si trova sul podio dei preferiti.
Come e dove acquistarlo? Trovate qui sul blog, il post correlato "Burrocacao dove ti trovo"? con tutte le info!
Spero che abbiate trovato questa recensione utile e interessante! 
Per qualsiasi domanda, opinione o approfondimento su questo prodotto sarei ben felice di potervi rispondere nei commenti.
Ci vediamo alla prossima recensione!

A presto! 
Giulia

P.S. https://www.fresh.com/ questo è il sito del brand!




giovedì 19 settembre 2013

Scrub, "Baciami Piccina"!

disegno By Beatrice Accorsi
Prima di scrivere qualsiasi cosa lasciatemi ringraziare la mia Amica Beatrice, per lo splendido disegno (Bi, non mi deludi mai!!).
Oggi mi sento molto cuoca, mi sono lavata le mani, ho acceso il forno: Bene prepariamo una torta… nooo, sto scherzando… ci serviranno degli ingredienti, ma non per fare una torta, ma uno Scrub Labbra.
La ricetta è famosissima, ma molto efficace.
Ci serviranno miele, zucchero (meglio se di canna) e uno spazzolino (possibilmente con setole morbide), una ciotola, un cucchiaino e un dischetto di cotone.
Allora prendiamo la nostra ciotola, al suo interno emulsioniamo un cucchiaino di miele, due di zucchero e se volete anche qualche goccia di olio, quello che preferite di oliva, cocco, riso, jojoba mandorle..etc., l’importante è che l’olio sia 100% olio e possibilmente vegetale. Una volta lavorati bene gli ingredienti, con il cucchiaino, cominciate a stendere l’emulsione sulle labbra e a massaggiarle prima con le dite e dopo con lo spazzolino, con piccoli movimenti circolari. Procedete in questo modo per qualche minuto. Dopo di che risciacquate il tutto e infine passate il dischetto di cotone, in modo da togliere ogni residuo (o se preferite lo potete mangiare!!!).
Fatto ciò, vi accorgerete immediatamente del leggero formicolio sulle vostre labbra, avete stimolato la circolazione.
Le vostre labbra appariranno più rosse, levigate e naturalmente prive di quelle piccole pellicine di pelle morta.
Ora non vi resta che passare una buona dose di burrocacao, così da nutrirle per bene.
Potete ripetere questo procedimento anche una volta a settimana.
Mi auguro che abbiate trovato questa ricetta interessante… e spero che i vostri mariti/compagni/fidanzati alla vostra vista comincino a cantare questa canzone!




A presto! 
Giulia
mercoledì 18 settembre 2013

Recensione Baby Lips Maybelline. I Love My Baby Lips...Yes or No??


Come cominciare questa nuova review se non con tanti kiss, kiss… come suona la canzone ufficiale della Maybelline: Kiss kiss pouter and pout, I love my baby lips, Sexy..and shout Woah..I love my baby lips

Ed eccoli qui giunti anche in Italia i famigerati Baby Lips By Maybelline. Avranno passato la prova?
Sicuramente mettono molta allegria, sanno di giovane, di divertente, sono ultra colorati.
Io ne ho acquistati 4 due trasparenti (01 e 02) e due colorati (04 e 06),  in commercio ce ne sono sei:
01, Hydrate, al Lime, trasparente.
02, Intense Care, alla Mandorla, trasparente. 
03, Mint Fresh, al Mentolo, trasparente.
04, Peach Kiss, alla Pesca, nude.
05, Pink Punch, al Frutto della Passione, rosa intenso.
06, Cherry Me, alla Ciliegia, rosso.

Quelli trasparenti, a differenza dei colorati hanno al loro interno anche un spf 20.
Rispetto agli Usa, ci sono delle differenze: il numero 02 (Intense Care, alla Mandorla), si chiama Grape Vine (credo sia all’uva), ed è uscita una nuova collezione “Baby Lips Electro”, composta da sei elementi con dei colori neon, decisamente elettrici.
Impressioni: nel momento in cui si passano sulle labbra, si sente e di vede immediatamente l’idratazione e la luminosità, quelli colorati danno anche un piacevole colorito. Sono molto profumati (forse solo dell’Intense Care, non si sente l’aroma). Sul sito della Maybelline c’è scritto che i componenti del Baby Lips, idratano e riparano intensamente per 8h. Nel mio caso le 8 ore coincidono a circa un’ora, volendo essere proprio generosi. Quindi a mio modesto parere, questo burrocacao fa il suo lavoro, ma per un lasso di tempo decisamente limitato e una volta passato il beneficio temporaneo, sento le labbra più secche di prima.
Li ho acquistati tutti all’Oviesse, per circa 3,90€ (più o meno). Sono prodotti in Francia, durano 24 mesi, l’inci non è verde, quindi non consigliato alle amanti dell’eco-bio.
Se dovessi dargli un voto? Un 4+, la sua idratazione non è sufficientemente persistente. In commercio esistono dei burrocacao, migliori allo stesso prezzo. Rimane comunque, un prodotto carino, da utilizzare magari, solo per dare un tono un po’ più sano alle nostre labbra.
Che dire a voi la scelta… decidete voi se rientrare o meno nel gruppo delle ragazze che affermano “I LOVE  MY BABY LIPS!!!”
Vi rimando alla prossima recensione! 
A presto…
Giulia


lunedì 16 settembre 2013

Recensione Lip Balm Rose & Co, direttamente da Haworth!

Oggi vi voglio parlare di due balsami labbra di una marca inglese Rose & Co.


Questo brand è perfetto per le amanti del vintage, il packaging delle loro confezioni è decisamente retrò. Un'altra cosa molto carina di questo marchio è il posto da cui proviene: Haworth, un villaggio della contea inglese del West Yorkshire, famoso soprattutto come il luogo dove vissero le sorelle BrontëMa veniamo ai nostri LipBalm, li ho pagati 3,90€ su Asos (su Asos le spese di spedizione sono gratuite), ero incuriosita sia dalla confezione che dalle profumazioni.
Appena arrivati sono rimasta soddisfatta da entrambi, l’immagine è decisamente veritiera e l’odore molto buono. Io li ho presi nelle profumazione “Petal Rose” e “Sugared Violet”. Il primo appunto sa di rosa, un odore delicato, ma intenso. Il secondo quello alla violetta, più che di violetta ha un odore talcato, ma comunque delicato e piacevole.
Come si può vedere dalle immagini il burrocacao è contenuto in un tubicino, avente un foro da dove fuoriesce. L’applicatore è comodo  e preciso da utilizzare.
Il prodotto una volta passato sulle labbra, le idratata abbastanza, ma non è particolarmente persistente. Diciamo che il rapporto qualità/prezzo è equo.
La durata è di 18 mesi, all’interno della confezione ci sono 10ml di prodotto è fabbricata in Uk e non è testato su animali.
Sul retro della confezione c’è scritto che può essere utilizzato sia come balsamo labbra, che per ogni tipo di problema di pelle secca, per le cuticole, le ciglia e sopracciglia.
Lo ricomprerei? Forse si, sicuramente sono più attratta dalla confezione e dall’odore, che dal balsamo in se per se, ma non voglio catalogarlo come un prodotto non valido, dovendogli dare un voto da 1 a 10 gli darei un 5+.
Questo è il sito del marchio dategli un’occhiata è veramente carino, questo brand produce tantissime cose carine per la bellezza e non solo! http://www.rose-apothecary.co.uk/index.html
L’inci: Petrolatum, Prunus Amygdalus Dulcis (Sweet Almond) Oil, Cera Alba (Beeswax), Aroma (Flavor), Citral*, Citronellol*, Bugenol*, Farnesol*, Genariol*, Linalool*, Alpha-Isomethyl Ionone*, CI 73360 (Red 30). *Natural components of flavor.
Spero che abbiate trovato utile e interessante questa recensione, non mi resta che rimandarvi alla prossima!
A presto
Giulia








Burrocacao quale scegliere? Il vademecum per la scelta perfetta!

Se facessimo un sondaggio, sul prodotto di dermocosmesi più utilizzato, quello che trovi nelle borse di tutte le donne e probabilmente uno dei pochi apprezzati anche dagli uomini, senza ombra di dubbio il risultato sarebbe : IL BURROCACAO.
Ma come scegliere un burrocacao? Come destreggiarsi tra i tanti balsami labbra che il mercato offre?
Ogni burrocacao ha tante caratteristiche diverse, che possono condizionarci nella scelta.
 1.Che sia ecobio o no
 2.Il tipo di utilizzo che ne andremo a fare
 3.La profumazione
 4.La consistenza
 5.Il contenitore
 6.La colorazione
 7.Dove trovarli
 8.Rapporto qualità prezzo e durata

Quando segue sarà (o almeno cercherà di essere) un piccolo vademecum del mondo dei burrocacao, che verrà arricchito volta per volta con ogni singola recensione qui sul blog. Andiamo ad analizzare tutti e 8 i punti.

 1. Volendo essere precisi chiamarlo burrocacao non è corretto, perché all’interno dei prodotti in commercio non c’è solo burrocacao.
Le sostanze contenute in questi prodotti sono vari oli vegetali come quello di jojoba, di cocco, olio d’argan, olio d’oliva, la cera d’api e svariati burri come appunto quello di cacao, quello di karitè, burro di illipé e tanti altri, che miscelati insieme danno origine al burrocacao. Oltre a questi ingredienti di origine naturale, molti dei burrocacao in commercio sono composti da ingredienti derivati dal petrolio e quindi non del tutto affini alla salute delle nostre labbra, sta a noi scegliere quale preferire, quelli eco-bio o no.

 2. I scopi di un burrocacao sono svariati: rendere le nostre labbra sane e idratate, preservarle dalle temperature basse e durante l’estate proteggerle dal sole con un SPF. Verrebbe quasi da dire che per ogni stagione c’è una protezione apposita.

3. La profumazione: io in primis sono un’amante dei profumi in generale. Su questo argomento ci si potrebbe scrivere un trattato. La composizione influisce nettamente, spesso sono i stessi ingredienti a dare il loro “marchio” al profumo, ma con l’aggiunta di aromi artificiali possiamo trovare in commercio burrocacao profumati con odori che variano dai classici, fruttati a quelli alla menta, bibite gassate, floreali o semplicemente senza odore. 

 4. La consistenza è un altro fattore caratterizzante, un burrocacao può essere solido (si scioglie a contatto con la pelle), gelatinoso, pastoso, fluido, morbido, burroso.

 5. Altra cosa che personalizza un burrocacao e il suo contenitore, in commercio possiamo trovare:
 -I classici stick (tipo rossetto), facili da applicare, scorrono sulle nostre labbra con facilità.
 -Dei barattolini, dove il prodotto che si trova all’interno va applicato con le dita. Questa tipologia, non è la mia preferita, io la definirei la tipologia da “comodino”, adatta quando le nostre mani sono pulite, magari prima di andare a dormire.
 -Dei tubetti morbidi, dove una volta tolto il tappo basterà esercitare una leggera pressione, per far si che il prodotto fuoriesca dal foro presente nel beccuccio della parte superiore del tubo. 
 -I roll on, questi tipi di applicatori, hanno al loro interno, prodotti particolarmente liquidi, che permettono una stesura veloce, grazie alla sfera, donando un effetto lucido alle labbra.

 6. Il punto 6 la colorazione, oramai si trovano di ogni tipo di colore, l’idea è carina è un burrocacao che funge sia da idratante/protezione e in più colora le labbra, per avere un aspetto più sano con un makeup veloce. Anche se i burrocacao incolore rimangono quelli più comuni.

 7. Dove trovarli? Le opzioni non sono molte, nel senso che sono reperibili nei classici negozi o on-line. Farmacie, erboristerie, supermercati, profumerie… qui potete trovare tantissimi tipo di prodotti, ma la particolarità del web sta nel fatto che è possibile reperire anche prodotti di nicchia, o meglio prodotti esteri non in vendita in Italia. Per le più temerarie potete munirvi di bilancia, burri e oli e creare da sole il vostro lipbalm fatto in casa, il web pullula di ricette!

 8. L’ultimo punto di questa lista: in questo caso come nella maggior parte dei casi il prezzo non fa la qualità, nel senso che spesso andiamo a pagare il marchio, ma non la qualità del prodotto. Anche qui, sta a noi controllare tutte le caratteriste precedenti e decidere se effettivamente quel burrocacao vale il prezzo di vendita. E naturalmente ricordate che come tutti prodotti di cosmesi anche i burrocacao hanno una loro durata, quindi controllate sempre la scadenza.

Bene, mi rendo conto che questo post sia un po’ lungo, ma almeno dopo aver letto e seguito queste regole potremo dire di aver fatto la scelta migliore per le nostre labbra!
A presto

Giulia
domenica 15 settembre 2013

Parole e Burrocacao

Benvenute(i)!!!
Credo sia questo il modo migliore per inaugurare il mio blog, con un bel saluto!!
“Parole e Burrocacao” nasce assolutamente senza pretese, ma con tanta voglia di condividere la mia passione per i burrocacao! Ebbene si…  in questo blog si parlerà solo di questo o almeno credo!
Cominciamo con le presentazioni, mi chiamo Giulia, vivo vicino Roma.
Sono una ragazza fantasiosa, romantica, un po’ solitaria  e curiosa. Sono appassionata di tante cose amo leggere, viaggiare, cantare, cucinare, il calcio, i tramonti, la neve, la fotografia intesa come fotografa e non come modella, l’arte, la musica, la moda e il makeup e naturalmente come già detto i burrocacao.
Ma ora basta parlare di me vi racconto un po’ di questo blog. 
In ogni post ci sarà il racconto di un burrocacao precedentemente provato da me, fotografato e recensito.
Ogni giudizio dato nelle singole recensioni sarà frutto delle mie personali impressioni.
Non mi resta che salutarvi e rimandarvi al mio primo post!
A presto :D


Giulia